lunedì 17 maggio 2021

Berzerk in versione arcade



Berzerk - 1982 - Versione Arcade


Di Berzerk ho già parlato quando ho illustrato la versione per Atari VCS, che è l'unica che conoscessi e a cui abbia mai giocato. Non ho infatti mai visto in vita mia un cabinato di Berzerk e devo dire che un po' mi dispiace: ci ho giocato in emulazione è mi ha impressionato.



Non tanto per la grafica che è poverissima ed addirittura, sotto certi aspetti, peggiore di quanto non si abbia visto sull'Atari (ad esempio, c'è un problema di color-clash vistosissimo e fastidioso che sul VCS non c'era), e che mi ha fatto ulteriormente rivalutare la versione su cartuccia. Quello che mi ha impressionato invece è il sonoro: la versione che avevo per la console casalinga non aveva il parlato, mentre questa versione arcade ha un parlato che sembra uscito da un b-movie degli anni 50 e che, davvero, terrorizza.



Il gioco è in tutto e per tutto uguale alla versione da casa, con le stesse meccaniche e gli stessi schemi (benché la risoluzione sia sensibilmente maggiore), per cui non posso che consigliarlo almeno per un paio di partite.



venerdì 14 maggio 2021

Gradius II



Gradius II - 1988/2006 - Versione PSP


Dopo avere giocato abbastanza a lungo a Gradius mi sono cimentato anche con il suo seguito, questo Gradius II che, va detto, riprende molto fedelmente quasi tutto dal suo predecessore. Tra le novità di rilievo c'è innanzi tutto la selezione iniziale della mappa dei potenziamenti, cioè si deve decidere preventivamente quali potenziamenti si potranno prendere durante la partita, come ad esempio le bombe al posto dei missili teleguidati, i laser al posto dei razzi ecc.


Non so che senso possa avere questa limitazione, ma consente un minimo di personalizzazione dell'esperienza di gioco. La seconda grossa novità è la lunga serie di boss che vanno affrontati alla fine dell'ultimo livello: è una bella sfida che rende ancor più epico portare a compimento tutti i livelli del gioco.



Per il resto è tutto molto simile a quanto già visto nel primo Gradius, anche la difficoltà è ripresa pari pari, con alcuni momenti in cui è terrificante, mentre in altri ci si riesce abbastanza a destreggiare con un minimo di esperienza.


Gradius II non è quindi un gioco imprescindibile, vista la grande somiglianza col suo predecessore, e può quindi essere considerato poco più che un minimo potenziamento rispetto al prequel, ma può comunque valere la pena provarlo perché è un prodotto ancora molto valido e divertente.





 

giovedì 13 maggio 2021

Il mito Soundtracker



Soundtracker/Noisetracker/Fasttracker/Protracker - 1988 in avanti - Versione Amiga


Dopo un anno in cui mi ero destreggiato con il Sonix dell'Aegis, nel 1989 mi arrivò tra le mani il primo mitico Soundtracker, un programma che permetteva di comporre brani musicali senza dover ricorrere al pentagramma, ma semplicemente inserendo suoni campionati in un sequencer a colonne. Tra l'altro in contemporanea scoprii come disattivare il filtro passa basso che di fatto rendeva i suoni dell'Amiga cupi e poco vivi: in teoria questo filtro serviva a tagliare le alte frequenze spurie causate dai campionamenti a 8 bit, ma nella pratica disattivandolo il nostro computer suonava enormemente meglio. Mi ritrovai quindi a imparare ad usare questo software e non ci volle molto per riuscire ad ottenere cose che con il Sonix mi sarei solo potuto sognare: suoni cristallini, sound moderno ed elettronico, e tante possibilità per aggirare i limiti delle sole 4 voci dell'hardware Commodore.

lunedì 10 maggio 2021

Moon Patrol


Moon Patrol - 1982 - Versione Arcade


Moon Patrol è un gioco arcade molto famoso e molto amato da noi videogiocatori di vecchia data. Ricordo che da ragazzino lo trovai nello stabilimento balneare di fianco al mio, quello verso il quale noi bambini del mio stabilimento eravamo in perenne scontro (c'era una guerra tra i due stabilimenti, mai capito perché) e mi capitava quindi di infiltrarmi di nascosto per andarci a giocare (ho usufruito di tanti altri giochi arcade in questo modo).


venerdì 7 maggio 2021

10275 la casetta degli elfi!



Set 10275 - pezzi 1180 (anno 2020)


Cosa posso dire di questa scatola di Lego? Solo che abbiamo un altro meraviglioso set natalizio che va ad arricchire il nostro bel villaggio invernale! In realtà questo set riprende molto da vicino (pure troppo) il precedente set dedicato ai biscotti di zenzero, se possibile superandolo e migliorando da tutti i punti di vista. Pur se la parte frontale è infatti molto simile al set precedente (addirittura i cartelli ricordano, per posizione e colore, i cartelli a forma di caramella che abbiamo visto precedentemente), ci sono alcuni particolari che la impreziosiscono ancor più, come gli addobbi (che però non si illuminano) e la porticina in stile hobbit.



La parte posteriore invece è come sempre un po' minuscola negli spazi, ma ha tante caratteristiche molto carine, come il letto a castello pieghevole, il caminetto (luminoso) che si può anche girare e un cucina davvero piccola ma evocativa. Arricchiscono il set un albero di natale con i soliti regalini da spargere sotto di esso e non mancano anche una manciata di gnomi e una slitta carinissima trainata da una renna.



In definitiva non posso che consigliare questo set, che è anzi un ottimo punto di partenza se si vuole imbastire un villaggio invernale.

Valutazione 9/10

Prezzo nuovo eur 95 circa